Benvenuto sullo shop online Lucilla - a warm light place

Tipi di illuminazione

Tipologie di illuminazione su lucilla shop - a warm light place L’illuminazione svolge un ruolo fondamentale nelle nostre case. Oltre ad arredare e a valorizzare i nostri spazi e gli arredi, la scelta di una corretta illuminazione è importante anche per il nostro confort e per creare una giusta atmosfera. In relazione all'ambiente da illuminare, sceglieremo quindi il tipo di illuminazione più idoneo, tenendo conto del colore delle pareti, dell’altezza dei soffitti, della dimensione della stanza e dell'arredamento.

Bisogna considerare le diverse possibilità determinate dal flusso di luce per determinare una scelta il più possibile vicina alle nostre aspettative ed esigenze:

  • Illuminazione diffusa: il flusso luminoso è uniforme ed omogeneo in tutta la stanza. Ciò significa che non viene posto l’accento su alcun elemento, non esistono ombre e contrasti marcati. Questo tipo di illuminazione è molto gradevole ed è indicata per ambienti come il soggiorno e la camera da letto accompagnata, però, da altri tipi di illuminazione specifica. Inoltre, proprio per le sue caratteristiche, una lunga esposizione a questo tipo di illuminazione non affatica la vista.
  • Illuminazione diretta: il flusso luminoso è concentrato su uno spazio ben definito come uno spazio di lavoro come i fornelli o il lavandino della cucina, un quadro, un particolare angolo della casa da evidenziare e valorizzare. Questa sua caratteristica crea, a differenza della luce diffusa che tende ad appiattire la stanza, dei particolari giochi di luce ed ombra, se sapientemente dosata. Soprattutto per i piani di lavoro, un flusso di luce diretto non affatica la vista, ma piuttosto svolge un ruolo determinante per l'utilità dello spazio dove svolgiamo funzioni precise.
  • Illuminazione semidiretta: è un tipo di illuminazione che combina le caratteristiche dell’illuminazione diretta e quella diffusa, quindi una illuminazione abbastanza diffusa ma non piatta, e non troppo diretta.

Per avvalerci dei flussi di luce, così come appena elencate, dobbiamo conoscere le svariate possibilità di oggetti da illuminazione più utilizzati.

  • Il lampadario è un apparecchio di illuminazione a sospensione che si appende al soffitto. Ne esistono di tante dimensioni, con un numero di luci variabili. L'estetica dell'oggetto è determinata dalla manifattura e dalla forma, che asseconda uno stile più o meno conosciuto, classico, moderno o di design. Generalmente viene scelto per illuminare una sala da pranzo, una camera da letto, un soggiorno perché dona una luce di tipo indiretto, grandi ingressi e corridoi dai soffitti molto alti.
  • Le lampade da tavolo sono utilizzate soprattutto nelle camere da letto, ma anche in alcune zone della sala o del soggiorno dove c’è bisogno di una luce rilassante e per svolgere attività come la lettura, la conversazione, guardare la televisione. Spesso sono dei veri e propri oggetti da arredamento.
  • La piantana è una lampada da terra utilizzata per illuminare un particolare angolo della stanza in maniera sobria ed elegante, creando un luogo confortevole e di relax, grazie alla sua luce diffusa. Come per le lampade da tavolo, le piantane, o lampade da terra, sono degli oggetti di arredamento imprescindibili all’interno di una casa.
  • Le lampade a parete o applique, vengono fissate sulla parete e svolgono la duplice funzione di illuminare e di arredare. Si usano in qualsiasi luogo della casa: in bagno vicino allo specchio, in corridoio, in sala da pranzo e anche in camera da letto. In base alla loro progettazione, possono offrire luce diretta o indiretta.
  • Le plafoniere vengono utilizzate soprattutto in caso di soffitti bassi. Come per il lampadario, la scelta è molto vasta. Si utilizzano soprattutto nei bagni, negli ingressi, nei corridoi, creando ambienti luminosi.
  • Il faretto può essere fisso o orientabile e viene usato soprattutto per illuminazione in maniera diretta di un piano di lavoro, di un oggetto particolare o uno specchio.