pinterest-site-verification=18eae1874aaa1371ee537def7761f3f2

La giusta luce per il tuo bagno

Il bagno costituisce una stanza della casa multifunzionale: in questo ambiente si svolgono infatti attività diverse che possono richiedere diverse tipologie di illuminazione.

In generale i bagni si presentano come stanze di piccole o medie dimensioni, per le quali è necessaria almeno una fonte di luce centrale e diffusa. La stanza da bagno può quindi essere illuminata da una plafoniera che, a seconda della grandezza dell’ambiente, deve avere un diametro compreso tra i 40 e i 50 cm. In alternativa, si può optare per un lampadario a sospensione che può essere posto al centro della stanza stessa o in punti strategici, come sopra la vasca da bagno, garantendo però sempre un’illuminazione totale della stanza.

A differenza di altri ambienti della casa, nel bagno l’illuminazione gioca un ruolo più funzionale che decorativo. Per questo motivo si tende a preferire lampade e lampadari caratterizzati da un design semplice, ma allo stesso tempo elegante, in grado di illuminare in maniera pratica ed efficace l’intera stanza.

plafoniera luce led

La perfetta luce diretta per il bagno

Per un ambiente come il bagno, l’illuminazione centrale non è sufficiente, ma sono necessarie anche delle fonti di luce periferiche, in particolare per la zona dello specchio e del lavabo. Per illuminare al meglio questa zona, il consiglio è quello di ricorrere a delle applique o a dei faretti led.

A seconda delle diverse tipologie di arredo, è possibile collocare queste fonti luminose sopra allo specchio oppure ai suoi lati. Se si utilizzano faretti o applique orientabili, si deve cercare di direzionare il fascio di luce verso l’interno, per evitare di restarne abbagliati.  Invece, la maggior parte delle lampade da muro, come le applique delle collezione Lucilla Giovane, sono caratterizzate da un particolare diffusore in polimetilmetacrilato (PMMA) con un effetto opaco e traslucido che garantisce una distribuzione ottimale della luce ed evita di accecare chi si guarda nello specchio.

In alcuni casi, anche la zona della doccia potrebbe richiedere un’illuminazione specifica, soprattutto se il box doccia è sprovvisto di luci o faretti incorporati. Si possono quindi utilizzare dei faretti a incasso o dei tradizionali faretti led da posizionare proprio sopra al soffione della doccia. Un piccolo accorgimento: per questa zona del bagno è importante scegliete lampade dotate di un certo grado di protezione contro l’umidità.

applique led

Luce calda per un ambiente accogliente

Spesso si tende a pensare che la stanza da bagno debba essere illuminata con luci dalla tonalità fredda (cioè luci con una temperatura superiore ai 5300 k), in quando trasmettono un senso di igiene e di pulizia. Questo ragionamento può essere valido quando si parla di un bagno degli ospiti e non per la stanza da bagno che è usata quotidianamente. In questo caso, infatti, è preferibile adottare delle luci calde (ovvero luci con una temperatura inferiore ai 3300 k) o delle luci neutre (con una temperatura compresa tra i 3300 k e i 5300 k), in grado di creare un’atmosfera accogliente e rilassante. Inoltre questa tipologia di luci è caratterizzata da tonalità molto vicine a quelle della luce naturale e che quindi non alterano i colori, dato sicuramente non da trascurare quando ci si trucca.