Il lampadario in cristallo per uno stile classico e senza tempo

La scelta di illuminare l’ingresso, la sala da pranzo o il salotto della propria casa con un lampadario in cristallo consente, in un certo senso, di fermare il tempo e di proiettarsi nell’epoca in cui questi lampadari furono creati.

I lampadari in cristallo comparvero per la prima volta nel XVI secolo nei grandi saloni dell’aristocrazia italiana. Questi primi lampadari erano realizzati con i preziosissimi e ricercatissimi cristalli di rocca e rappresentavano quindi degli accessori di lusso ed estremamente elitari. Ben presto questa moda passò in Francia, dove, nel XVIII secolo, si iniziò a utilizzare il cristallo di Boemia, meno costoso del cristallo di rocca; si ebbe, di conseguenza, uno straordinario incremento della produzione di questa tipologia di lampadari.

Ai nostri giorni, quindi, i lampadari di cristallo non possono essere considerati delle semplici fonti di luce; la loro storia ci impone di vederli come dei veri e propri oggetti d’arredo eleganti e raffinati che si riallacciano a un preciso momento storico caratterizzato dallo sfarzo e dal lusso.

luxury crystal arredo luce

Lampadari in cristallo: unione del classico e del moderno

Nell’arredo moderno i lampadari in cristallo sono spesso utilizzati per esaltare delle stanze caratterizzate da uno stile classico e tradizionale. Tuttavia, sul mercato è possibile trovare tipologie differenti di lampadari in cristallo, pensate per adattarsi a vari contesti e a varie esigenze decorative e di arredo. Ad esempio, la collezione Mondrian, curata dalla linea Castro Lighting, riesce a coniugare perfettamente l’eleganza tradizionale del cristallo con le forme squadrate e moderne della struttura in metallo, realizzata in ottone dorato con una finitura in oro lucido.  Questa tipologia di lampadari in cristallo, pur rimanendo legata alla tradizione, si presta a illuminare ed esaltare stanze caratterizzate da uno stile d’arredo più moderno, ma comunque lineare.

Il cristallo può inoltre essere abbinato con vari materiali. Sempre più diffusi e apprezzati sono, ad esempio, i lampadari in cristallo e vetro di Murano, che rappresentano delle vere e proprie opere d’arte, uniche nel loro genere, in quanto sono realizzati artigianalmente dai mastri vetrai veneziani secondo l’antica arte e le antiche tradizioni muranesi. Anche in alcuni di questi lampadari emerge una perfetta unione tra la tradizione classica del cristallo e del vetro di Murano e forme più moderne e originali.

lampadario oro e cristallo

Non tutti i cristalli sono uguali

Quando si decide di acquistare un lampadario in cristallo è bene ricordare che esistono diverse tipologie di cristalli. Oltre al cristallo di rocca e al cristallo di Boemia, che sono stati sopra citati, anche il cristallo Swarovski è utilizzato per la realizzazione di lampadati. Questa tipologia di cristallo può presentarsi trasparente nella sua versione classica, ma può anche assumere cromature tendenti al bordeaux che vengono esalta grazie alla struttura in metallo dorato. Il cristallo Swarovski Jet si presenta invece in una tonalità più scura, tendente al nero, che viene abbinata con una struttura in metallo argentato.

Un’altra tipologia di cristallo impiegata nella realizzazione di raffinati lampadari a sospensione è il cristallo Asfour, la cui produzione è legata all’omonima società egiziana. Anche questo cristallo si può presentare in cromature diverse che possono elegantemente essere abbinate anche nello stesso lampadario, in cui si esaltano a vicenda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *