Stile classico: intramontabile per eccellenza

E’ sinonimo di eleganza e lusso. Quando si entra in una casa in stile classico sembra di entrare in una nobile dimora di una volta. Il focus è dato dall’autenticità dei suoi arredi e dalle sue finiture; le linee sono ricercate, i materiali che prevalgono sono il legno, il marmo e le pietre preziose. I colori sono chiari e i lampadari importanti e maestosi.

Essi infatti hanno la capacità di trasformare la luce in una forma d’arte senza tempo.

Questo stile d’arredo viene spesso rivisitato in chiave moderna, per adattarlo alle esigenze del vivere odierno.

Cosa significa scegliere un lampadario per un ambiente classico?

A prescindere dalla stanza o zona d’interesse, scegliere un lampadario in stile classico significa non porre limiti all’esagerazione! Solitamente sono costruiti con materiali di prima scelta, per garantire un punto luce che durerà una vita intera.

Spaziano da quelli in ferro battuto, arricchiti da finiture in oro, bronzo o ottone, in stoffa e in pietre, ideali per residenze rustiche o di campagna dove si respira aria d’altri tempi, a quelli con cristalli pendenti, adatti invece ad ampi saloni e soffitti alti. O ancora a quelli in vetro di Murano, perfetti per impreziosire un salotto estremamente ricercato.

Lampade da terra, applique, faretti ad incasso e abat jour, come per ogni tipologia di appartamento, rendono preziosa e funzionale la casa. Inoltre creano equilibrio e simmetria, qualità cardine di questo stile. E’ pertanto fondamentale avere armonia tra gli elementi.

E’ fattibile il mix and match con gli altri stili?

Certamente! Lo stile classico è quello che si adatta meglio agli altri stili.

Questo significa che esso è perfetto anche in ambienti che hanno un arredamento differente.

L’interior design indubbiamente incorpora influenze storiche da epoca coloniale, vittoriana ed europea ma anche se lo spazio è moderno o contemporaneo, una lampada da tavolo classica, applique e soprattutto una lampada a sospensione può aggiungere un tocco sofisticato.

WhatsApp